CESARE LEONARDI E IL SUO ARCHIVIO IN MOSTRA


Cesare Leonardi (Modena, 1935), figura poliedrica quanto inedita nel panorama architettonico e artistico contemporaneo, nel corso di una attività durata oltre cinquant’anni si è occupato di architettura, urbanistica, fotografia, design, scultura e pittura, lavorando costantemente al confine tra architettura e pratica artistica.
L’esposizione, attraverso il patrimonio di opere e documenti custodito nella sua casa-studio, oggi sede dell’Archivio, racconta il carattere trasversale e interdisciplinare della sua ricerca, e l’avventura straordinaria di una vita dedicata al progetto.

Vai al sito della mostra
Vai al sito della Galleria Civica di Modena


Nella Palazzina dei Giardini è documentato il sodalizio professionale con Franca Stagi, durato vent’anni (dal 1963 al 1983), che vede nascere prestigiose opere di design quali la poltrona Nastro e il Dondolo (esposti nei più importanti musei del mondo, dal MoMA di New York, al Victoria and Albert Museum di Londra, al Vitra Design Museum di Weil am Rhein), il volume L’Architettura degli Alberi, i progetti di parchi e strutture pubbliche tra cui il Centro Nuoto di Vignola e di Mirandola, Parco Amendola e il restauro del Collegio San Carlo a Modena.

A Palazzo Santa Margherita, la Sala grande ripropone il carattere denso e stratificato della casa-archivio di Cesare Leonardi. Qui convivono i lavori svolti con Franca Stagi e le ricerche condotte autonomamente dopo il 1983 nel campo del design e dell’urbanistica: le centinaia di prototipi del sistema Solidi, la sperimentazione sulla Struttura Reticolare Acentrata (metodo per progettare i parchi e il territorio), le sculture, i quadri, i libri, i ricordi d’infanzia. Sulla parete frontale, una rielaborazione grafica dei contenuti della mostra, arricchita da una selezione di opere, delinea il percorso professionale e artistico di Cesare Leonardi esplicitando il carattere unitario del suo lavoro ed evidenziando i nessi tra le differenti discipline.
Nelle Sale superiori è presentata l’attività di fotografo con una selezione di opere realizzate dagli anni Cinquanta fino ai giorni nostri, oltre a due importanti lavori di rilevamento fotografico realizzati su commissione: l’Atlante del Duomo di Modena e quello sui mestieri artigiani del restauro.
Completa la sezione un reportage fotografico di Joseph Nemeth, che ha visitato le architetture e i parchi documentandone la condizione attuale e la vita quotidiana.

Quattro documenti filmati accompagnano il pubblico lungo il percorso di mostra attraverso le parole di Cesare Leonardi e le testimonianze di collaboratori, studiosi, committenti, amici che hanno condiviso con lui idee e progetti.

Scarica il comunicato stampa

. Aggiungi ai preferiti: link permanente. Scrivi un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>